Prima volta sul blog?

Ciao e benvenuto sul mio blog.

Se sei finito qui, probabilmente, ti trovi in una delle tre seguenti situazioni:

  1. Sei un tipo previdente e vuoi essere informato su come proteggere al meglio i tuoi dati aziendali. Fino ad oggi ti è andata bene ma ti rendi conto di camminare sull’orlo di un precipizio;
  2. Hai da poco subito un danno. Questo si è trasformato in una perdita di dati, e quindi di denaro;
  3. Hai da poco subito un danno. Non hai perso i dati ma hai perso giorni e molto denaro per ripristinare l’operatività aziendale.

Se sei fortunato e la tua condizione è quella del punto 1, allora sei nel posto giusto. Seguendo il blog scoprirai come preparare la tua Azienda o il tuo Studio, affinché un’emergenza possa essere affrontata con metodo e senza farsi prendere dal panico generale. Comprendendo i concetti e seguendo i consigli esposti nel blog, potrai ridurre ad un livello trascurabile le perdite derivanti da un disastro informatico.

Sei stato meno fortunato e ti trovi nella condizione numero 2? Beh, mi spiace per il danno che hai subito, ma sono certo che qui troverai tutte le indicazioni necessarie affinché la stessa cosa non accada nuovamente. Ciò che non devi fare, comunque, è adagiarti pensando “sono stato sfortunatissimo ed è successo il fattaccio, ma ora che ho ripristinato il tutto non sarò certo vittima di altrettanta sfortuna”. Ciò che è successo una volta può succedere ancora, e il fatto che la prima volta sia stata tragica non ti garantisce che la seconda non possa essere anche peggiore. Leggi gli articoli e approfondisci i concetti che stanno alla base di salvataggio dati sicuro, alla base di un backup affidabile!

Se sei vittima del caso numero 3, invece, hai capito che uno strumento che si limita a salvare i dati non è sufficiente. La protezione è poca cosa, se il tempo per ripristinare la produttività è troppo lungo o addirittura incognito. Ricorda un principio chiave di ciò che leggerai sul blog: un tempo di ripristino non prevedibile equivale ad un danno economico di entità non preventivabile. Continua a leggere

Condividi questa risorsa
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Perché gli imprenditori non dovrebbero dormire la notte

 

www.cryptostop.itOggi (mentre scrivo è venerdì 11 marzo) un mio cliente ha preso un ransomware. In 58 minuti si è trovato con oltre 60.000 file criptati e resi inutilizzabili a causa di Locky, l’ultimo gioiello in fatto di delinquenza tecnologica.

La sua peggior sfortuna è stata quella di subire una delle prime infezioni in Italia. Se avesse aperto la mail incriminata alle 12.25 invece che alle 10.45 non sarebbe successo nulla, poiché il nostro sistema antivirus a quell’ora era in grado di identificare e rendere innocua la minaccia. Continua a leggere

Condividi questa risorsa
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Vivi da pirata e affonda le mani nel tesoro!

 

Backup Affidabile

Da sempre vado dicendo in giro che tu, per ciò che concerne la sicurezza dei tuoi dati, hai un problema. Un problema serio, dovuto alla mancanza di un sistema di salvataggio dei dati che sia efficace, di semplice verifica e che ti consenta di effettuare dei test di ripristino completi senza dover buttare l’ufficio a gambe all’aria e dare una settimana di ferie al personale. Continua a leggere

Condividi questa risorsa
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Grida aiuto finché vuoi… La polizia non ti salverà!

 

image

Nonostante la mail che nei giorni scorsi ho inviato a tutti i miei clienti e a tutti gli iscritti alle newsletter, sia qui su backupaffidabile.it che sul blog andreamonguzzi.it, alcuni miei clienti hanno aperto la mail con il virus dell’ENEL e hanno quindi preso Cryptolocker.

Se sei iscritto ad una delle mie newsletter avrai ricevuto anche tu la mail con la notifica, quindi ti prego: non aprire il link! Continua a leggere

Condividi questa risorsa
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

L’unica partita che davvero non puoi permetterti di perdere

 

imagePremessa: il calcio non mi interessa. Non conosco i giocatori, gli allenatori e i colori delle maglie, a parte qualcuna.

Ora, la domanda che mi pongo è questa:

“ Perché l’imprenditore medio italiano è disposto a spendere un minimo di 35,00 euro al mese per guardare il calcio su Sky, ma non ad investire la stessa cifra per un servizio di salvataggio dati della propria azienda? ”

Continua a leggere

Condividi questa risorsa
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

I dati hanno un valore? Cioè… Minchia… Bordello!

 

image

Ora non voglio dire che tu debba pensare a salvare i dati della tua azienda perché un gruppo di facinorosi potrebbe decidere di entrare sfondando la porta e sfasciare tutto.

Non voglio dirlo, perché sicuramente l’obiezione che solleverai sarà del tipo:

“Ma io vivo in un paesino dove queste cose non succedono mai… figurati se vengono a sfasciarmi gli uffici…”

Continua a leggere

Condividi questa risorsa
  •  
  •  
  •  
  •  
  •